Maps

public safety - tecnologia - maps

Public Safety

Tecnologia/Maps

COMPLETA, INTUITIVA, IMMERSIVA

Quando ogni secondo conta, è fondamentale localizzare la situazione di emergenza con chiarezza e precisione. Una mappa con una cartografia immersiva, completa di mezzi, unità e punti d’interesse è la chiave per trovare sempre informazioni e risorse necessarie. emma maps è sviluppato per affiancare l’operatore nel capire la corretta posizione del chiamante e inviare sempre il mezzo giusto, grazie a un’interfaccia intuitiva e completa.

½UNA SOLA INTERFACCIA PER TUTTE LE CARTOGRAFIE

½Beta 80 offre ai clienti una piattaforma con una serie di strati cartografici statici e dinamici, servizi di localizzazione e informazioni in tempo reale. emma Maps è uno dei sistemi di mapping più veloci e affidabili sul mercato: permette di semplificare e ordinare la complessità di informazioni in un unico sistema, fornendo una visione completa di tutto quello che succede sul territorio in un colpo d’occhio. Le caratteristiche principali di emma Maps includono:

  • Visualizzazione dati localizzazione del chiamante
  • Visualizzazione delle informazioni sugli eventi e sulle unità di soccorso
  • Posizione automatica del veicolo (AVL);
  • Geocodifica degli indirizzi;
  • Calcolo del routing e delle distanze;
  • Integrazione con Waze (dati di traffico in tempo reale).

 

½

emma MAPS: IN OGNI LUOGO, IN TEMPO REALE

½

emma Maps, permette di:

  • Utilizzare i principali formati di mappe (ESRI, TOM TOM, Open Street Maps, Google Maps e Google Street View),
  • Visualizzare informazioni vettoriali, aree di interesse, reti tecnologiche, Points Of Interest (POI).
  • Pubblicare dati geografici secondo gli standard dell’Open Geospatial Consortium (WMS, WFS, WFS-T e WCS). L’aderenza a questi standard è necessaria per consentire l’interoperabilità e la configurabilità con i sistemi cartografici, rendendo emma Maps uno strumento aperto e flessibile.
  • Attivare con un click tutti i livelli informativi, fornendo i dati più utili durante la gestione dell’evento. L’interfaccia utente è stata infatti progettata secondo gli standard UCS (User Centered Design), per consentirne una fruizione semplice, intuitiva ed efficiente.
  • Fornire un potente strumento per il monitoraggio delle posizioni delle unità, che vengono visualizzate sulla mappa in tempo reale grazie alla combinazione di emma Maps con un sistema AVL (Automatic Vehicle Location). Sono inoltre disponibili funzionalità relative al calcolo delle distanze e visualizzazione dei percorsi.

FOCUS ON WAZE

Velocizzare le operazioni, quando ogni secondo conta. Ottimizzare la pianificazione dei percorsi. Contribuire alla sicurezza pubblica.

Ottenere una visione aggiornata dello stato del traffico, che permetta di guidare i soccorritori lungo il percorso più veloce e agevole in caso di incidenti. Beta 80 è la prima azienda europea ad integrare le informazioni del traffico Waze in emma, visualizzando eventuali blocchi, lavori stradali e incidenti in tempo reale. Waze è infatti un’applicazione sulla navigazione stradale di proprietà di Google, che consente di evitare il traffico. Viene supportata dalla comunità di utenti più numerosa al mondo. La sua forza sono gli automobilisti che condividono informazioni in tempo reale sul traffico e sulle condizioni stradali. Grazie a ognuno di loro l’utente di Waze arriva prima e in maniera più sicura a destinazione.

 

Connettere le persone. Rendere le strade più sicure. Ridurre i tempi di intervento.

Grazie a una partnership tra European Emergency Number Association (EENA) e Beta 80, Waze avrà anche una funzione in più: contribuirà a garantire la sicurezza stradale e la velocità di risposta alle emergenze. Come funziona? Il progetto pilota è stato lanciato nella Centrale Unica di Emergenza 112 AREU in Lombardia. Se un utente Waze in Lombardia dovesse assistere a un incidente grave, può segnalarlo in tempo reale nell’app. La segnalazione arriverebbe in automatico alla Centrale 112 grazie all’integrazione con emma CAD. Le segnalazioni possono così portare a velocizzare i tempi di intervento.

Waze inoltre permetterà alla centrale di ottimizzare il percorso del mezzo grazie a una navigazione più intelligente. L’ambulanza o il veicolo di risposta percorrerà la strada più veloce per raggiungere il luogo dell’incidente. Infine, per ogni incidente segnalato tramite una chiamata 112, AREU potrà automaticamente segnalarlo all’utenza di Waze, come fonte certificata.

Waze ha già sperimentato una partnership simile in un progetto negli Stati Uniti, chiamato Connected Citizen Program. I risultati documentano una diminuzione dei tempi di intervento di quasi 4 minuti e mezzo. Beta 80 è orgogliosa di far parte di questo importante progetto con Waze: la speranza è che questa nuova tecnologia possa contribuire a salvare vite e rendere la comunità ancora più sicura.

 

 

Beta 80 S.p.A – Via Socrate, 41 – 20128 Milano (MI) – P.IVA 13274760159 –  C.F. 08540780155 – Capitale Sociale 150.000 € i.v. – Registro Imprese MI 08540780155 – REA MI 1232203 – Tel. +39 02 25202.1